Pagine gialle - MAX GRASSI

MAX GRASSI
Sito ufficiale
Max Grassi
Vai ai contenuti
Canzoni



...La vita non e' quella che si e' vissuta,
ma quella che si ricorda
e come la si ricorda per raccontarla
G.G. Marquez




Antonio “Rigo” Righetti: basso
Robby Pellati: batteria
Lorenzo Galletti: tastiere, piano, mandolino, percussioni
Pepe Ragonese: tromba
Max Grassi:chitarra acustica


PAGINE GIALLE


AD ESSERE SINCERI SI FA ANCORA CONFUSIONE
E CI SI CERCA IN FONDO AGLI OCCHI PER SCOVARE UN’EMOZIONE
MA NON TI SEMBRA SENZA SENSO QUEL DIARIO
CHE HAI VOLUTO CONSERVARE?
 
PERCHE AGLI OGGETTI, VEDI, NON IMPORTA DELLA VITA
SIAMO NOI CHE CI ILLUDIAMO CHE CI RIPORTINO QUALCOSA
MA NON LO SENTI IL VUOTO INTORNO
IL SILENZIO CHE COME SEMPRE TI VIENE A CERCARE?

PERCHÉ SONO PASSATI TANTI ANNI
QUANTI ABBRACCI SOTTO IL SOLE
E DOVE SONO QUEGLI SPECCHI
A CUI SORRIDEVI PRIMA DI USCIRE
SU QUEGLI STESSI VECCHI TACCHI
QUANTO TI COSTA, OGGI, CAMMINARE?
 
PERCHE NEI TUOI RICORDI COME NEL TESTO DI UNA CANZONE
NON C'È NESSUNO CHE PUÒ DIRE SE SIA REALTA O SIA FINZIONE
SE QUELLA VOLTA CHE CORREVI SENZA FIATO
ERA PER RABBIA O DELUSIONE

MA SE TI GUARDI INDIETRO CI TROVI SOLO DEI SORRISI
IN MEZZO A TEMPI CORAGGIOSI APPESI AL BUIO DI UNA STANZA
CHISSA SE ESISTONO DAVVERO QUEI RICORDI
O SONO SOLO UNA NOSTRA SPERANZA?

E MENTRE GIRI SENZA VOCE
QUELLE PAGINE INGIALLITE
PROVI A RICORDARE LE PERSONE
QUELLE ARRIVATE E QUELLE ANDATE
MA QUESTA NOTTE SILENZIOSA
FINISCE SEMPRE PIÙ CONFUSA

Se è vero che la vita non è quella che si è vissuta «ma quella che si ricorda e come la si ricorda per raccontarla» come dice Gabriel Garcia Marquez, allora chi è rimasto solo che vita sta vivendo? Dove andranno i suoi ricordi? E il suo passato, cos’è se non una speranza? L’ultima stanza del Bogart Hotel ci lascia con una donna e il suo diario.
Management:    Loregalle@yahoo.com
Torna ai contenuti